Building Capacity: Corso internazionale avanzato applicativo su GIAHS

Il progetto finanziato da AICS intende promuovere la consapevolezza sul sistema paesistico agricolo e sui paesaggi tradizionali, attraverso corsi e attività di ricerca specialmente nei paesi prioritari della cooperazione italiana.

L’iniziativa “Building Capacity: corso internazionale avanzato applicativo su GIAHS (Globally Important Agricultural Heritage Systems) per la valutazione e la resilienza in tre diversi contesti socio-ambientali e bio-culturali: Africa, Asia e America Latina” sostiene il programma FAO GIAHS, volto alla promozione dei sistemi agricoli tradizionali, intesi come patrimoni intangibili che coniugano la conservazione della biodiversità, il rispetto delle strutture sociali tradizionali, il supporto allo sviluppo economico incentrato sulle comunità agricole locali. Analogamente a quanto realizzato dall’UNESCO in termini di patrimonio culturale, FAO GIAHS prevede la creazione di siti specifici per la conservazione attiva dei sistemi agricoli tradizionali.

L’iniziativa ha come ente esecutore il Dipartimento dei Sistemi Agricoli Alimentari e Forestali dell’Università degli Studi di Firenze e ha l’obbiettivo principale di diffondere la difesa dei sistemi agricoli tradizionali, attraverso la creazione di un polo accademico volto alla formazione di manager di siti FAO GIAHS e alla diffusione della tematica a livello globale.

In questo contesto è particolarmente necessario creare professionalità capaci a identificare e gestire i siti GIHAS. Questi tecnici devono possedere la capacità per preservare in modo dinamico le conoscenze tradizionali in campo agricolo, i valori delle culture locali, la diversità bioculturale e le caratteristiche del paesaggio

Per questo motivo l’AICS promuove la partecipazione al corso di master per studenti provenienti dai Paesi dove l’AICS è attiva attraverso l’implementazione di progetti con 10 borse di studio. Nello specifico l’opportunità è rivolta a studenti provenienti da Albania, Algeria, Bolivia, Bosnia, Colombia, Costa Rica, Cuba, Ecuador, Egypt, El Salvador, Ethiopia, Guatemala, Haiti, Honduras, Iraq, Jordan, Kenya, Lebanon, Malawi, Morocco, Mozambique, Myanmar, Nicaragua, Pakistan, Perù, Dominican Republic, Tanzania, Tunisia, Uganda, Vietnam e Zimbabwe.

Per la candidatura segui il link https://www.agriculturalheritage.com/applications2022_2023/

La scadenza è il 16 ottobre del 2022 e la graduatoria finale sarà pubblicata entro il 31 ottobre 2022.

Gli studenti selezionati inizieranno a frequentare il corso di master da febbraio 2023.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.