Sandra: una donna che protegge il territorio

Per Sandra Milena Campo, l’esperienza di viaggiare per Boyacá conoscendo diversi progetti produttivi le ha permesso di ampliare la propria prospettiva sulle conoscenze agricole, artigianali e gastronomiche che compongono un paese colorato come la Colombia.

Questa donna afro-discendente, originaria del municipio di San Estanislao de Kostka, nel dipartimento di Bolívar, mantiene il suo carattere di leader e imprenditrice anche nei momenti più difficili causati dallo sfollamento e dal conflitto armato colombiano: “come comunità afro-discendenti e contadina abbiamo avuto difficoltà ad adattarci ad altri luoghi, spostandosi sempre da un posto all’altro“. Il suo spirito di resilienza e la sua volontà di preservare la conoscenza tradizionale della sua comunità l’hanno portata ad appartenere al Consiglio Comunitario Mago de la Pua II, situato nel paese di Catambuco. Il lavoro comunitario di Sandra si intreccia con le sue attività produttive, tra le quali spiccano la produzione artigianale di abiti e accessori, e la coltivazione di alberi da frutto, piante officinali e fiori.

L’impatto che queste attività hanno avuto sulla creazione di posti di lavoro e di reddito per la sua comunità l’hanno resa la vincitrice del Premio nazionale di Donne Trasformatrici della Colombia rurale 2022, nella categoria “Donna Conservatrice del Territorio“, riconoscimento assegnato dall’Agenzia Nazionale del Territorio (ANT). Nell’ambito di questo premio, Sandra ha avuto l’opportunità di partecipare a uno scambio di esperienze in otto comuni di Boyacá, dove ha incontrato altre donne rurali che, come lei, stanno contribuendo allo sviluppo delle loro comunità con imprese produttive nei settori dell’agricoltura , turismo e artigianato. Per quattro giorni, in compagnia di Mayerly Sánchez, un’altra delle vincitrici del premio, ha frequentato seminari sulla coltivazione delle patate, sulla tessitura dei cesti e sulla gastronomia. Ha inoltre visitato aziende biologiche che si occupano di caffè, apicoltura e conigli. In questi spazi ha avuto l’opportunità di dialogare con le organizzazioni femminili e di condividere esperienze di vita.

Questo è il miglior regalo che abbiamo ricevuto nell’ambito del premio. Grazie a questa esperienza mi sono arricchita di nuove conoscenze proprie di una cultura che ho appena iniziato a conoscere, piena di persone meravigliose e con storie che mi incoraggiano a continuare. Alle donne contadine del resto del Paese vorrei dire che tutto nella vita è possibile. Alle tessitrici dico che continuino a tessere futuro, famiglia, territorio e cultura”.

Sandra sottolinea il fatto che lo scambio è stato creato soprattutto per le donne rurali, una popolazione particolarmente colpita dal divario di genere, che solitamente hanno orari lavorativi più lunghi e redditi più bassi. “Si percepisce che questo concorso è stato creato dalle donne per le donne. E questo è un segno di come le donne possano generare una catena in cui una guida l’altra, facendo in modo che sempre più donne siano in grado di apprezzare se stesse e il loro lavoro“.

Women Transformers of Rural Colombia 2022 è stato reso possibile grazie all’alleanza tra l’Agenzia Nazionale del Territorio e il Programma DRET II dell’Unione Europea, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO Colombia) e l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS).

Lo scambio di esperienze del premio Mujeres Transformadoras de la Colombia Rural 2022 è stato reso possibile grazie all’alleanza tra l’Agenzia Nazionale del Territorio e il Programa DRET II della Unione Europea, la Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO Colombia) e l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS).

Taggato , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.